2016: Anno Internazionale dei Legumi

LOGO_IYP-it-low-square 2016: Anno internazionale dei Legumi.

Così ha dichiarato l’’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha inoltre scelto lo slogan “semi nutrienti per un futuro sostenibile”, per sensibilizzare e aumentare la consapevolezza dei molti vantaggi dei legumi.

Soia, arachidi, fave, ceci, fagioli, lenticchie (si differenziano dai cereali in quanto tutti semi racchiusi da un baccello), dovrebbero essere infatti consumati come parte di una dieta sana per affrontare l’obesità, nonché per prevenire l’insorgenza di malattie croniche degenerative quali il diabete, le patologie cardiovascolari e le patologie tumorali..

Sono una fonte vitale di proteine ​​di origine vegetale e aminoacidi e per le persone di tutto il mondo rappresentano una sana ed economica alternativa alle proteine di origine animale. 

Oltre alla ricchezza in proteine e di vitamine del gruppo B, i legumi sono caratterizzati da una grande ricchezza di fibre e da un basso contenuto di grassi. 

Per promuoverne il consumo, la Fao ha raccolto sul suo sito ben 850 ricette da tutto il mondo con i legumi: dal Githeri del Kenya alle Tamalitos a la Inflacion del Costa Rica, dal Bhuna Kichuri del Bangladesh al Dal indiano, dall’Eretensoep olandese al Chourbat al-bourghol algerino.

Anno Internazionale dei Legumi

Non solo per l’anno internazionale dei legumi, ma da tempo  spesso preparo per i miei ragazzi piatti utilizzando questi preziosi ingredienti….

Qui per voi i link alle ricette preferite di Mamma Luci…

 

BULGUR CON FAVE E TOFU

ORZO E FAVE

Anno Internazionale dei LegumiMINESTRONE DI VERDURE E LEGUMI

ZUPPA DI CECI CON LA FREGOLA

 

 

 

Anno Internazionale dei Legumi