Sgombri e piselli in tegame

#sgombri e piselliEcco qui un’altra ricetta pescata tra i miei ricordi di casa e che preparo ancora  regolarmente… quando ero bambina la zia cuoca in dialetto ligure la chiamava “Axerti co-i posci“, cioè “Sgombri con i piselli”; 
axerto (deriva dalla parola latina “lacerto” cioè muscolo)

Come tutti i pesci azzurri presenta il dorso verde bluastro e l’addome argento, è ritenuto un pesce “povero” e, per la sua grande quantità di spine è poco valorizzato.

Per chi fosse interessato ho trovato in rete questo interessante sito che descrive con precisione lo sgombro e ne riporta tutti i nomi dialettali.

#sgombri e piselliLo sgombro possiede però carni  bianche, molto buone e con un sapore intenso.
Visto le mooolte spine, se pensate di prepararlo ai bambini, attenzione, sono da spinare per bene.. qualcuno preferisce togliere le teste al pesce prima di cucinarli, io preferisco lasciarle.
 

INGREDIENTI
per due persone

6 sgombri freschi puliti dalle interiora 
300 gr di piselli surgelati
uno scalogno
mezzo bicchiere di vino bianco
prezzemolo 
cipolla
poco vino bianco secco
olio 
 sale
pepe

sgombri e piselli in tegame
PREPARAZIONE

Tritate finemente lo scalogno e una piccola parte del prezzemolo.
Fatelo soffriggere leggermente in un tegame capiente insieme ad due cucchiai di olio evo.

Appena prende colore, aggiungete i piselli e fate insaporire, salate, pepate e cuocete per alcuni minuti. 
Adagiate poi i pesci sui piselli e irrorate con il vino bianco.
Proseguite la cottura a fuoco moderato fino a quando i piselli siano teneri e il sugo ristretto; saranno necessari circa 15-20 minuti. 
Aggiustate poi di sale, togliere dal fuoco e servire.