Insalata di farro all’aroma di mare

#farroQuesta ricetta segue le raccomandazioni sull’alimentazione pubblicate dal “Fondo Mondiale per la ricerca sul cancro” che prevede una alimentazione basata prevalentemente su cereali integrali, legumi, verdure di stagione, sia per migliorare la nostra salute che per prevenire il cancro attraverso una sana alimentazione.
La trovo versatile, pratica e completa.
Preparo questa insalata in anticipo, anche la sera prima, in modo che, quando tornano da scuola i ragazzi affamati se la trovano pronta solo da impiattare.
Essendo comdoda da trasportare anch’io me la porto volentieri in ospedale per lo spuntino in piedi delle 14.00

INGREDIENTI

400 gr di farro biologico
1 confezione di tonno
1 confezione di surimi
1 cucchiaio di capperi sotto aceto scolati
500 gr di vongole fresche
1 melanzana
2 cucchiaini di bottarega gratuggiata
1 pezzetto di limone
qualche fogliolina di menta fresca
olio etravergine di oliva.

PREPARAZIONE

Lasciare le vongole in acqua affinchè si depurino. Cuocerle per pochi minuti, in tegame coperto. Conservate l’acqua di cottura, filtrarla e unitela all’acqua dove cuocerete il farro.
Per la cottura del farro seguite quanto riportato sulla confezione. 
Tenete presente che di norma necessita di circa 35 minuti di cottura con una dose di acqua pari al doppio del suo volume.
Il farro si cuoce in acqua fredda e si sala solo quando va ad ebollizione. tenete presente che avendo messo l’acqua filtrata delle vongole non è praticamente necessario salare.

Nel frattempo tagliare la melanzana a fettine e metterla sotto sale in modo che perda il gusto anmarognolo quindi sciacquate in abbondante acqua fredda.

Grigliate sulla bistecchiera di ghisa le fettine di melanzana e conditele bollenti con una goccia di olio e le foglie di menta tritate grossolanamente.

Scolate il farro lessato e ponetelo in una insalatiera.
Unite i capperi, due cucchiaini di bottarega, il tonno scolato dal proprio olio, il surimi tagliato a rondelle sottili, le melanzane grigliate anch’esse tagliate a pezzettini. 
Condite con olio, qualche goccia di  limone e, se amate il piccante, unite qualche goccia di tabasco.

 

 
 
 



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: