Pasta Trombette, Calamari e Fiori di Zucca

un mazzo di fiori d zucca e trombette dell’orto per raccontarvi di una domenica di luglio…

da troppo tempo non vi scrivo una ricetta, che dispiacere! il lavoro mi ha rubato le forze per mettermi al PC alla sera e scrivere sul blog, ma tranquilli, non mi ha rubato le energie per continuare a cucinare e sperimentare.. ..

cosi sta sera, in attesa della pioggia che non arriva, accoccolata al fresco nell’amaca, mi fa piacere trovare un attimo per scrivere la ricetta della pasta che con Giorgio abbiamo sperimentato per pranzo.

tutto è nato dal raccolto dell’orto.. questa mattina, domenica, per prima cosa mi sono recata nel piccolo orto casalingo a raccogliere i fiori di zucca…e con un bel mazzo di fiori freschi, qualche trombetta..

poi, alle 13.30, al ritorno dalla spiaggia, la fame ha aiutato la fantasia per creare questo primo estivo ed appetitoso, davvero molto molto stuzzicante ..

Conoscete le zucchine trombette vero? sono un’ottima varietà di zucchine tipiche della Liguria di Ponente, e se volete saperne di più, potete trovare alcune informazioni nel post della ricetta del condiglione Ligure cliccando qui

 

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 500 gr di strozzapreti o altra pasta corta
  • una decina di fiori di zucca
  • 4 calamari freschi
  • 4 trombette
  • una cipolla
  • vino bianco 
  • sale
  • olio evo
  • peperoncino

 

 

PREPARAZIONE

 

Portare ad ebollizione l’acqua per cuocere la pasta

In una padella antiaderente fare appassire la cipolla rossa tagliata a fettine sottili e aggiungere i fiori di zucca a rosolare. Quando saranno ben rosolati mettete in un piatto e conservate da parte .

tagliate a rondelle sottili le trombette e scottatele in padella per pochi minuti, poi mettetele da parte insieme ai fiori.

Nel frattempo, appena l’acqua bolle, salate e mettete la pasta a cuocere.

Nella stessa padella, fate saltare velocemente i calamari che avrete tagliato a rondelle sottili, dopo averli abbondantemente sciacquati sotto l’acqua corrente. Aggiustate di con sale e una spruzzata di vino bianco secco.

Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella insieme ai calamari che stanno cuocendo.

Saltare in padella per qualche minuto, in modo che la pasta  si insaporisca ed assorba il liquido di cottura dei molluschi. Aggiungete poi le zucchine e i fiori di zucca che avevate messo da parte e continuate la cottura per ancora un minuto, stando molto attenti che la pasta non scuocia.

Aggiungete in filo di olio evo, una macinata di pepe, e finite il piatto utilizzando per la guarnizione alcuni fiori crudi che avrete lasciato da parte.

Per preparare la ricetta ho utilizzato gli strozzapreti, una varietà di pasta fresca corta, se non li avete disponibili in dispensa, provate le mezze maniche o i pacchetti, il risultato sarà ugualmente ottimo!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: